Tenuta Tenaglia: vino, arte e sociale

Tenuta Tenaglia: vino, arte e sociale

“Tenuta Tenaglia Residence” è alla seconda edizione. La storica azienda vinicola ripropone lo spazio creativo che accoglie e produce progetti artistici di designer e talenti internazionali a scopo benefico. 

L’obiettivo è quello di costruire un network di giovani imprenditori e creativi, basata su una forte coscienza etico-sociale. 

L’azienda vinicola nasceva agli inizi del 600 per mano della Famiglia Erhmann, oggi alla terza generazione con Isabella Erhmann, guidata dall’aiuto della madre Sabine. 

Il progetto desidera creare una versione moderna dell’etichetta, integrandola a un concetto di residenza artistica, tramite la quale la comunicazione diventa uno strumento sociale e di condivisione. 

Il forzato blocco del lockdown, in questo caso, ha regalato a Isabella il tempo e l’energia di trasformare il sogno in realtà. 

La prima edizione fu inaugurata a dicembre 2020, creando una preziosa collaborazione con l’Art Director sardo Roberto Ortu, che ha realizzato il calendario Tenuta Tenaglia per Aboubakar Soumahoro ispirandosi all’erotismo delle foto di Helmut Newton, Guy Bourdin e il cinema di Tinto Brass e Peter Greenaway. Il calendario, prodotto in sole 300 copie, ha devoluto il ricavato ai progetti di inclusione di Aboubakar Soumahoro. 

La seconda edizione quest’anno unisce invece graphic design e arte nel desiderio di valorizzare la carta, che spesso viene destinata allo spreco: l’artista emergente Edoardo Chiaraluce e il direttore creativo della prestigiosa rivista Sali e Tabacchi hanno trasformato il flyer informativo di Tenuta Tenaglia in opera d’arte.