Arianna di Maio, il talento della moda che lavora la maglia

Arianna di Maio, il talento della moda che lavora la maglia

Sostenibilità e recupero delle tradizioni sono le parole chiave delle creazioni di Arianna di Maio, stilista napoletana classe 1993 che conquista del mercato estero con la sua innovativa maglieria.

L’eponimo brand nasce nel 2018 dall’esigenza di creare un nuovo tipo di maglieria basata sul mix di tecniche tradizionali e innovative.

Le collezioni sono interamente realizzate a mano mediante una tecnica d’intreccio sperimentale che rappresenta il punto di partenza del marchio e che garantisce, alle clienti, di indossare capi unici ed esclusivi.

Oggi i suoi capi non solo sono apprezzati in Europa, ma trovano esposizione anche in Cina. 

Qual è la prerogativa del brand?

E’ quella di stravolgere completamente la concezione attuale della maglieria, vista come un elemento scontato e talvolta antiquato nel panorama della moda. Ferro, uncinetto e rettilinea si mescolano donando ai capi un aspetto unico ed inimitabile.

Tre aggettivi per definire il tuo brand?

Artigianale, alternativo, esclusivo. 

Qual è il capo icona? 

Una mantella sulle nuances del verde con frange lunghe ed asimmetriche completamente realizzata a mano. 

Chi è la tua musa ispiratrice? 

Cerco di trarre la giusta ispirazione da gran parte degli stilisti. 

Da cosa nasce l’idea di utilizzare questa tecnica? 

Dal mio desiderio di creare qualcosa di nuovo e di mai visto prima nel panorama della maglieria.  

Qual è il tuo target di riferimento? 

I miei capi non hanno un aspetto molto commerciale, per tale motivo il mio target di riferimento è composto  principalmente da fashion victim che desiderano aggiungere capi unici ed inimitabili nel loro armadio.

Da cosa hai tratto ispirazione per la collezione primavera/estate 2021? 

La collezione si chiama “Origin”, nome che allude al forte legame con la natura, reso possibile dall’utilizzo di fibre naturali. I colori neutri trasmettono un senso di tranquillità accentuato maggiormente dalle morbide linee dei capi. 

E’ il primo approccio del marchio verso una produzione estiva.

Nonché il principio di un’altra visione stilistica!

Arianna di Maio: dopo essersi diplomata come operatrice di moda, studia presso lo IUAD di Napoli. Nel 2017 prende parte all’edizione di Fashion Graduate Italia. Nel 2018, partecipa come rappresentante delle accademie di moda italiane, alla sezione Eyes On Me di Milano Unica, riservata ai giovani designer fondando, lo stesso anno, il duo omonimo brand.