Travis Scott e McDonald’s, la collab che non ti aspetti

Travis Scott e McDonald’s, la collab che non ti aspetti

Una collab inaspettata quella tra Travis Scott e il colosso dei fast food McDonald’s, che celebra l’amore del rapper e produttore per la catena di ristoranti più famosa al mondo.

Era il 1992 quando per la prima volta uno dei brand più conosciuti al mondo come McDonald’s apriva le porte ad una collaborazione con un personaggio dello star system: niente di meno che Michael Jordan, al quale era stato dedicato un intero menu, McJordan per l’appunto.

Oggi è il tempo di Travis Scott e l’artista non si è però accontentato di avere a suo nome un semplice menù, spingendosi oltre con un action figure e un merch(andising) davvero pazzesco per officiare la collab: t-shirt che celebrano il look vintage di McDonald’s, hoodies, capi in denim, accessori come tappeti, retro metal lunch box e un cuscino a forma di McNuggets.

Su Business Insider si legge che si tratta di una mossa di marketing ben orchestrata per «entrare meglio in contatto con i giovani afroamericani» ma a noi poco importa, perché sappiamo bene l’onda d’urto che il nome Travis Scott ha su tutto ciò che tocca.

Fino al 4 Ottobre, negli Stati Uniti, sarà quindi possibile assaggiare il menù studiato dall’artista: hamburger di manzo, il celebre Quarter Pounder, con formaggio, bacon croccante e lattuga, accompagnato da patatine medie e salsa BBQ, il tutto alla modica cifra di $6 USD.

Travis è un vero fan di McDonald’s essendo cresciuto mangiando nei nostri ristoranti a Houston, per non parlare del fatto che è uno dei più grandi artisti musicali e icone culturali del mondo

Morgan Flatley, chief marketing officer di McDonald’s negli Stati Uniti.

Stiamo riunendo due mondi iconici. Includere una componente di beneficenza è stato fondamentale per me e non vedo l’ora che le persone vedano cosa abbiamo in serbo

Travis Scott

Inoltre Scott e il suo team di Cactus Jack hanno disegnato le nuove uniformi di McDonald in tutto il Paese.