The Sun Also Rises

The Sun Also Rises

Dal 26 giugno ad Anversa Everyday Gallery presenta un mix internazionale di artisti esperti ed emergenti nella mostra collettiva astratta The Sun Also Rises.

L’obiettivo della mostra è cercare di catturare l’esperienza vissuta e le emozioni del nostro tempo: l’arte, se analizzata con cura, può sintonizzarci con il presente, permettendoci di vivere la vita al massimo.

Everyday Gallery ha cercato di creare uno spazio in cui i visitatori possano dimorare nel presente, dove passato e futuro si intersecano.

Con l’ultima mostra collettiva, The Sun Also Rises, si prova ad evocare il sentimento dell’inizio dell’estate attraverso l’arte astratta contemporanea.

L’ambientazione è quella della tarda primavera e l’estate che sta per iniziare. Dopo un lungo inverno il mondo è in fiore, gli alberi hanno assunto i loro colori brillanti, incontaminati e freschi. La fresca rugiada che ricopre i campi alle prime luci dell’alba si mescola al tepore del  mezzogiorno. Lo spazio si riempie di chiacchiere e risate.

Col tempo, tutto questo lascerà il posto al languido calore della tarda estate e all’umidità dell’autunno. Ma per ora, il meglio deve ancora venire: l’estate è alle porte e ci si sofferma nel calore accogliente di un mondo che finalmente si sente di nuovo vivo.

Attraverso la commistione di dodici artisti astratti di fama internazionale, la mostra trasforma la galleria in uno spazio estetico che accoglie i segni tattili dell’estate: la profondità effervescente nella tavolozza dei colori di Julien Saudubray, Taylor Anton White, Sergio Fernandes e Mirco Marchelli; i colori schiariti dal sole di Adrien Vescovi; i blu e i verdi frizzanti e caldi nelle opere di Antoine Langenieux-Villard, che sembrano quasi istantanee del Mar Mediterraneo; il morbido lusso e il surreale straniamento di Natacha Mankowski e del duo Xolo Cuintle; la spontaneità giocosa del lavoro di Fran Van Coppenolle, Charles Benjamin e Bertrand Fournier che ricorda un bambino che gioca con la sabbia e i giocattoli sulla spiaggia.

Per ottenere questo effetto, The Sun Also Rises accoppia gli artisti in duetti, quasi fossero partner di ballo. Così, l’interazione tra queste coppie evoca un dialogo inaspettato, che ricorda una conversazione spontanea con uno sconosciuto in una sera d’estate. L’insieme di queste conversazioni costituisce un piacevole chiacchiericcio, una dispersione di colore che imita lo spazio estetico dell’inizio dell’estate.

Il titolo di questo spettacolo aiuta ulteriormente a chiarire gli intenti. Ispirato all’omonimo libro scritto da Ernest Hemingway, The Sun Also Rises è ben consapevole che ogni momento è fugace e che ogni giorno d’estate deve finire. Vivere con questa conoscenza e vivere la vita al massimo è proprio l’idea sposata da Hemingway. Per vivere davvero la vita al massimo, suggerisce Hemingway, è necessario imparare a vivere il momento. Cosi come il romanzo, l’ultima mostra collettiva di Everyday Gallery vuole creare uno spazio in cui il visitatore possa dimorare, semplicemente godendosi il momento senza preoccuparsi del mondo, in gioiosa anticipazione di un’estate che sta per iniziare. Tutto questo finirà sicuramente come il sole tramonterà; ma per oggi ricordiamo: anche il sole sorge.