Prada: fall winter 21-22

Prada: fall winter 21-22

La nuova collezione autunno inverno prende vita negli spazi di Fondazione Prada, in un locus amoenus lontano dalla realtà.

Il processo creativo che ha legato due personalità così influenti come Raf Simons e Miuccia Prada ha dato vita, per la Womenswear Collection 21-22, ad un flusso di energia creativa costante.

In un ambiente materico, in cui la la percezione della realtà lascia spazio alla sfera onirica, si alternano personalità eclettiche nettamente distinte.

Il nero dei capispalla e dei completi si ritira, mentre prende il passo una fantasia vivida e multicolor in cui i pattern geometrici sono contrapposti a motivi dal carattere più morbido e sinuoso e le tonalità fredde vengono accese dal calore dei rossi e dei gialli. Un’esplosione di multiple influenze energiche, che favorisce il collegamento tra l’universo psicologico e quello fisico.

I materiali scelti sono il risultato di una ricerca tattile, che possa al contempo coinvolgere tutti i sensi: il velluto accompagna la pelle più rigida; il cashmere, ammorbidito ulteriormente dalle ampiezze, e le paillettes a coccolarsi tra le nuvolose pellicce.

Accessori diventati già icona per la prossima stagione sono però i guanti in pelle dotati di pochette, studiati in diverse shades cromatiche e abbinati ad outfit dai volumi differenti.

La nuova collection di Prada è senza dubbio il risultato di una simbiosi che ha coinvolto un profondo studio dell’antropologia e un viaggio intimo alla scoperta delle persone e del mondo.