Oggetti post-umani

Oggetti post-umani
Self-Care Warefare

La jewelry designer newyorkese, particolarmente legata alla sostenibilità, ha come obiettivo quello di trovare nuove soluzioni alle questioni più pressanti dei nostri tempi, come il clima, l’approvvigionamento responsabile delle risorse e la tolleranza.

Nota per essere la vincitrice della speciale menzione di Vogue Talents a ITS – International Talent Support (ma anche del premio dedicato alla sostenibilità), Corrina Goutos, è un’artista che lavora nel campo dei gioielli e degli oggetti.

Dopo aver studiato al Savannah College of Art and Design, si trasferisce in Germania dove attualmente vive e lavora.

Con i suoi gioielli indaga una nuova materialità radicale, decostruendo oggetti già pronti ed esplorandone le proprietà come un’artigiana farebbe con una materia prima. Da sempre portavoce di tematiche legate alla sostenibilità, la sua ispirazione deriva dall’archeologia, dalla biologia, dalla psicologia e dal materialismo vitale: principio cardine del suo modus operandi è quello sviluppare la sua pratica senza sprechi. 

A partire da oggetti comuni della cultura consumistica come cuffie, accendini, pietre, conchiglie e ossa, Corinna realizza delle lavorazioni uniche con tecniche innovative e tradizionali come quelle in argento, elettroformatura, incisioni su ossa o conchiglie e verniciatura a polvere.

L’artista reinventa degli oggetti che usiamo nel quotidiano ma che raccontano una storia vera. Al centro della sua pratica ci sono i materiali di scarto: nel suo atelier, dove ha adottato pratiche a impatto zero, realizza gioielli che possiamo considerare al confine tra prodotti di massa e prodotti naturali.

Tra i suoi ultimi lavori vi è la mostra Self-Care Warefare, tenutasi lo scorso aprile a Berlino, che rappresenta l’amore per se stessi all’ennesima potenza. Quando le pressioni digitali e materiali prendono il sopravvento, la “modalità sopravvivenza” viene attivata. In questo paesaggio post-umano, gli “artefatti” via via scompaiono, mentre oggetti ready-made trascurati si mescolano e si assemblano. Talismani giacciono tra le macerie e conferiscono forza ed energia positiva al loro scopritore.

In Wearables sempre del 2021 vengono presentati 8 orecchini singoli per spiriti dell’acqua umanoidi. Da mescolare e abbinare mentre si cambia forma per adattarli sempre al proprio mood.

La serie di oggetti Souvenir Planeth Heart del 2020 guarda ad un futuro disincarnato, mettendo in scena una composizione neodecadente di agenti umani e materiali, alienati da un concetto di crescita.