Louis Vuitton nomina Johnny Coca come Direttore della Fashion Leather Goods Donna

Louis Vuitton nomina Johnny Coca come Direttore della Fashion Leather Goods Donna
Lo stilista spagnolo Johnny Coca è il nuovo direttore della linea Fashion Leather Goods Donna del marchio Louis Vuitton.

Lo stilista spagnolo Johnny Coca è il nuovo direttore della linea Fashion Leather Goods Donna del marchio Louis Vuitton.

Il designer nato in Spagna si è formato presso la Beaux-Arts e la scuola d’arte applicata di Boulle a Parigi. Ha iniziato la sua carriera come designer di accessori in pelle da Louis Vuitton prima di passare a Bally e poi a Céline con Phoebe Philo. Nel 2015 è stato nominato direttore creativo di Mulberry.

In questo ruolo, Johnny porterà la sua esperienza e creatività ai prodotti di pelletteria femminile, lavorando al fianco di Nicolas Ghesquière, Direttore Creativo della maison.

Delphine Arnault, Vicepresidente esecutiva di Louis Vuitton e membro del Consiglio di Amministrazione di LVMH e del Comitato Esecutivo, afferma: «Sono entusiasta di dare il bentornato a Johnny in Louis Vuitton e nel Gruppo LVMH. Rafforzerà la nostra energia creativa e la nostra capacità di innovazione. Johnny è in perfetta sintonia con lo spirito di Louis Vuitton e condivide la nostra visione.»

Nicolas Ghesquière: «Sono felice di dare il benvenuto a Johnny in Louis Vuitton e sono molto contento che si unisca a me in questo viaggio iniziato alcuni anni fa. Il team e io non vediamo l’ora di lavorare con lui nel mondo stimolante di Louis Vuitton.»

Johnny Coca: «Vorrei ringraziare Delphine e il Gruppo LVMH per la loro rinnovata fiducia e sono molto onorato di tornare in questa prestigiosa Maison, simbolo di viaggio e invito al sogno, dove l’immaginazione incontra l’innovazione e gli standard di eccellenza più elevati. È con orgoglio che mi unisco a Nicolas Ghesquière e ai team Louis Vuitton per sviluppare ulteriormente le collezioni di borse da donna. Per me, il viaggio ora è tornato al punto di partenza, nel luogo in cui ho avuto la fortuna di affinare la mia passione in prima persona e apprendere i fondamenti della lavorazione della pelle negli atelier di Asnières. Si apre un nuovo capitolo nella mia avventura creativa, in uno straordinario laboratorio che unisce patrimonio e modernità.»