L’arte di Romeo Gigli rivive allo IED Firenze

L’arte di Romeo Gigli rivive allo IED Firenze

Grande tributo a Romeo Gigli presso lo IED Firenze, dove giovani studentesse rendono omaggio all’arte di colui che ha rivoluzionato la moda degli anni 80.

Nel corso di specializzazione in Fashion Design and Styling dello IED Firenze, emergono giovani studentesse che hanno deciso di rendere omaggio a Romeo Gigli, colui che negli anni 80 decise di dettare nuove regole alla moda, rivoluzionandole e reinterpretandole.

Serena Calabrese, Giusy Franconeri, Deborah Bregola, Lara dal Torrione, Chiara Gracci, Roberta Melani, Enza La Mura, Alena Pratasevich e Veronica Pilloni sono le giovani designer che hanno disegnato, prototipato e cucito abiti con colli a scialle e gonne dalla forma a uovo, in tessuti Landini, interpretando nei loro codici creativi contemporanei il mondo sognate e innovativo dello stilista di Castel Bolognese, che concepiva l’idea di un capo che prendesse forma sulle linee del corpo con leggerezza e morbidezza, ricreando movimenti che passassero dal bidimensionale al tridimensionale.

«Per Gigli dietro ogni capo realizzato non c’è solo stoffa, bensì un pensiero e un’anima. Così ho cercato di ricreare nel mio abito un concetto di arte senza tempo, per dare il giusto valore a ciò che si indossa, e non creare capi usa e getta».

Giusy Franconeri

I modelli realizzati ripercorrono il tipico candore che contraddistingue le creazioni dello stiista, ricreando le caratteristiche dello stile basic cromatico e raffinato, con drappeggi, fusioni tra oriente e occidente, passato e presente.

La collezione è stata presentata con un progetto video presso la Box House di Firenze, a cura di Stefano Casati con la partecipazione della modella Zosia (11:11 Management) e il ballerino di danza classica Michele Ciacci; styling e shooting curati dalle giovani studentesse accompagnate dalla make-up Artist Arianna Loiacono.

«Una location moderna dal gusto un po’ retrò, dove i nostri abiti bianchi hanno preso vita addolciti dai passi di danza di Michele Ciacci. E’ stata un’esperienza unica che ci ha permesso di passare dalla progettazione al suo confezionamento sartoriale per poi misurarsi con lo Styling».

Roberta Melani

Un progetto unico e all’avanguardia, sia nella realizzazione che nella creazione, supportato dall’offerta di Formazione Continua proposta da Ied Firenze all’interno del corso di Fashion Design and Styling coordinati da Luca Parenti.