Jaguar Land Rover sperimenta tecnologie aerospaziali

Jaguar Land Rover sperimenta tecnologie aerospaziali

La celebre casa automobilistica Jaguar Land Rover dà il via alla sperimentazione di metalli leggeri per la creazione di modelli atti a durare nel tempo e l’evoluzione delle già alte qualità performative.

Si tratta di un progetto biennale, in cui Jaguar Land Rover avrà la possibilità di mettere alla prova i nuovi veicoli in condizioni estreme per testarne validità e durata.

I metalli saranno perciò integrati con sensori aerospaziali che ne valuteranno l’efficacia, condividendo costantemente i dati con il team di sviluppo del prodotto.

La collaborazione con i leader mondiali del settore Sviluppo e Qualità potrebbe rivelarsi, di fatti, un ulteriore passo in avanti per quella che prende il nome di Mission Destination Zero, ovvero un futuro con zero emissioni, zero incidenti e zero ingorghi.

«L’impiego della tecnologia aerospaziale, come quella di questi sensori, è la prova degli standard e della qualità che stiamo raggiungendo».

Matt Walters, Lead Engineer di Jaguar Land Rover

Jaguar Land Rover, risultato dell’unione di due iconici brand britannici, si pone dunque, ad oggi, al primo posto come maggior produttore di automobili del Regno Unito. Da sempre guidata dall’intento di raggiungere i vertici del mercato, Jaguar Land Rover ha l’obiettivo di concedere agli utenti un’esperienza unica che ricorderanno per sempre.

«Lavoriamo insieme a partner di fama mondiale su questo progetto innovativo, per migliorare la correlazione fra le prove rapide e il mondo reale, e continuare ad alzare l’asticella della qualità e della durata».

Matt Walters, Lead Engineer di Jaguar Land Rover