Italian Farm, figlia del cambiamento

Italian Farm, figlia del cambiamento

Yosono, brand di borse e piccola pelletteria made in Italy presenta, per la primavera estate 2021 una collezione nata in un contesto del tutto inusuale fatto di incertezze.

Figlie del cambiamento, le nuove proposte, mettono in discussione tutti i concetti su cui, fino ad ora, il brand aveva affidato i propri punti di forza: creatività, estrosità, carattere deciso e grafiche che non erano puro ornamento, ma corredo di un messaggio chiaro e diretto.

Nasce così Italian Farm, una collezione fuori dagli schemi tipici del brand, intima e impersonale, che rinuncia alla sua tipica incisività, lasciando spazio alla riflessione. Un ritorno alle origini della manodopera italiana, borse, rigorosamente in pelle dai colori tenui e dalle sfumature dipinte a mano, che esaltano l’artigianalità insita nel DNA del brand. 

Il risultato è uno scenario cromatico che sottolinea un dualismo dato da una condizione di effimero, ma allo stesso tempo una voglia di ripartenza e rinascita.

Non avendo certezza di cosa siamo oggi, abbiamo deciso di manifestare il nostro ieri e la voglia di domani.

sostengono Silvia Scaramucci e Maria Chiara Arona

Trait d’union della collezione sono i colori. Campionati dalle ambientazioni che fino a poco tempo fa erano visibili nelle aree più desolate delle nostre città, le ambientazioni tipiche delle periferie, delle aree industriali. Come quelle che, magistralmente, sono state descritte dal lavoro fotografico di Luigi Ghirri, dove «l’artificio sembra natura e l’uomo parte di entrambi».

La palette colori è pastellata, fredda, con colorazioni che vanno dal grigio al rosa, dal blu al beige, dall’azzurro al cognac, mescolati con maestria, fino a fondersi.

In aggiunta, due le creazioni del team: la tracollina Janne, che può essere indossata al collo o a tracolla e la shopping Cindy, che mantiene il design caratterizzante ma in versione maxi.