Gli occhi di Sahiwal

Gli occhi di Sahiwal

The Spirit of Sahiwal è il volume fotografico (edito da Skira Editore) dell’artista Sohail Karmani, autore degli scatti fatti in Pakistan, nella città di Sahiwal, a lui cara.

Nato e cresciuto in Inghilterra, precisamente a Londra, Sohail Karmani è figlio di un conducente di autobus che lasciò la città di Sahiwal agli inizi degli anni Sessanta. Attualmente, oltre a essere un appassionato fotografo che ha sviluppato nel tempo un proprio linguaggio narrativo incentrato sulla gente, i viaggi, la strada e la fotografia documentaria, risiede ad Abu Dhabi dove è professore ordinario presso la New York University e tiene un corso di laurea in Power and Ethics in Photography.

E’ proprio per scavare nelle sue origini che nel 2010 si reca per la prima volta a Sahiwal, città del Punjab, in Pakistan.

Un viaggio crudele ed emozionante quello compiuto sa Sohail con l’idea di riscoprirsi tramite gli occhi della gente di una terra a lui così cara, portandolo faccia a faccia con un suo Io nascosto e con una nuova realtà, tanto forte da non riuscirla a spiegare a parole.

Una realtà che in qualche modo gli appartiene, con i suoi colori, le sue vibrazioni e le storie racchiuse in ogni angolo di strada.

Gli occhi sono ciò che saltano subito all’evidenza guardando questi suoi reportage fotografici. Occhi duri, alle volte innocenti e altre più severi. Uno spaccato ravvicinato e in molti casi intimo della società sahiwaliana.

Una ricognizione fotografica che vuole essere un omaggio alla bellezza, all’umanità, alla dignità e allo straordinario spirito di resilienza di questo popolo, mantenendosi però lontano dal cliché dolorosamente affascinante di un Oriente fatto di ultimi e di dimenticati, ed evitando qualsiasi spettacolarizzazione o strumentalizzazione della sofferenza.

Frammenti di vita quotidiana in cui i volti si intrecciano con i riti, i rituali e le cerimonie di un territorio in cui è ancora parzialmente intatta la naturalità della condizione umana.

I colori vivi, i contrasti cromatici, la luce intensa, si innestano nella vitalità di una natura umana feconda e autentica, cristallizzata in immagini capaci di generare grande coinvolgimento emotivo con lo spettatore.