Gant e Wateraid uniti a sostegno dell’ambiente

Gant e Wateraid uniti a sostegno dell’ambiente

Gant e WaterAid annunciano la loro collaborazione: moda e sostenibilità insieme per il futuro e il progresso sociale.

Nel panorama globale il tema della sostenibilità ha acquisto negli ultimi anni una notevole importanza, sia a livello economico che socio-culturale. In qualche modo il concetto di sostenibilità spinge l’individuo a valutare ogni risorsa presente in natura unica e preziosa.

Anche nella moda vi è un attenzione particolare al tema e la collaborazione tra Gant (marchio di lifestyle americano) e WaterAid (organizzazione no profit che lavora affinché acqua potabile, servizi igienici e sanitari possano essere accessibili ovunque e per chiunque) diventa nuovamente punto di orgoglio.

In vigore da luglio 2020 la partnership, al fine di spingere ogni consumatore a fare delle scelte il più ecosostenibili, si allinea perfettamente alle 7 rules by GANT emanate quest’anno, quali:

1. Rinfresca

Basta solo un poco di cura in più e i capi d’abbigliamento si possono mantenere nuovi e far durare più a lungo. Pochi semplici consigli, strumenti e istruzioni possono fare una grande differenza. Per questo desideriamo aiutare i nostri consumatori dando loro dei consigli utili, dei suggerimenti stimolanti e gli strumenti essenziali affinché i loro acquisti siano sempre al massimo.

2. Ripara

L’abbigliamento GANT è prodotto con tessuti di altissima qualità per aiutarvi a essere e sentirvi al meglio. I nostri elevati standard fanno sì che i capi durino a lungo ma se qualcosa dovesse succedere, noi siamo qui per aiutarvi. Per questo abbiamo introdotto il servizio di riparazioni a vita per i jeans prodotti nel 2020.

3. Riusa

Riutilizzare gli abiti è essenziale per ridurre l’impatto ambientale di ciascun capo. Far durare più a lungo i vestiti o dare loro una seconda vita, può migliorare il vostro guardaroba ed essere di beneficio al pianeta. A febbraio GANT ha messo all’asta una serie di capi d’archivio. Il ricavato dell’asta è stato devoluto a favore di WaterAid.

4. Affitta

Ci sono molti buoni motivi per prendere in affitto un capo d’abbigliamento. Prendere in affitto può essere un’alternativa all’acquisto a basso impatto ambientale e anche un modo facile per esplorare il mondo GANT.

5. Regala

Ogni anno, l’industria della moda utilizza una quantità d’acqua considerevole. Ci stiamo adoperando per fare il possibile per conservare e proteggere questa risorsa così preziosa colaborando appunto con WaterAid.

6. Ricrea

Talvolta un restyling fa bene. Con “ricrea” desideriamo incoraggiare tutti a pensare di più e ad accogliere il potere del cambiamento. Guardare da una nuove prospettiva un capo lasciato da parte fa bene al pianeta e rivitalizza il vostro guardaroba.

7. Ricicla

Riciclare è un elemento del ciclo del consumo e dovrebbe essere parte integrante del ciclo di vita di ogni capo. Per questo incoraggiamo i consumatori a portare i loro capi GANT in negozio, perché ce ne possiamo prendere cura in maniera responsabile.

«Collaborazioni come questa rispondono a uno dei principi cardine della filosofia di GANT: mai smettere di imparare, e sono in linea con la nostra visione a lungo termine e con la convinzione che la sostenibilità sia cruciale per il nostro successo futuro.»

Sottolinea il Direttore della sostenibilità Globale di Gant Jessica Cederberg-Wodmar

Oltre a WaterAid, l’impegno di GANT prosegue nelle collaborazioni con il Global Compact delle Nazioni Unite, il RISE Chemical Research Institute, Textile Exchange, The Fashion Pact, Sustainable Apparel Coalition, Better Cotton Initiative, UNFCCC Fashion Industry Charter For Climate Action e la Amfori Business Social Compliance Initiative.