Ballata
di un amor aromatico

Editoriale Febbraio 2021

Il silenzio di una mattina fredda di febbraio viene interrotto dal profumo del caffè. Gli sguardi si perdono nei paesaggi d’inverno; spogli, bianchi… un sospiro e l’essenza di caffè rompe di nuovo quel sublime silenzio. Da mesi ormai quell’albero in fondo alla via zittisce le anime dei passanti, ma noi amanti, ogni giorno ne ascoltiamo i rami accarezzare il gelo della rugiada del mattino. Il mio sguardo si perde nelle sue conversazioni, mentre il vapore del caffè si mischia, in un sentore di nubi, con il fumo di una sigaretta. Nell’eco del chiacchiericcio dei rami con la rugiada sento i tuoi passi danzare lungo il corridoio, a quest’ora del mattino sei una figura eterea, fumosa fatta ancora dell’odore della notte.

Guarda la luna, il cielo e tutto l’universo
Chiuso e dischiuso dentro al bordo del profumo di quel primo caffè.

Ogni giorno, ogni notte
Il profumo, il loro amore
Il color del papavero

Profumo di un amor rubato, di un color che vive sanguigno
D’ardor saporito, come sale, di passione e del sentir di un fuoco

Tra le mani sue dietro braciere
Dentro bruciare il lor amore lento sale

Un attimo, un silenzio lungo ed eterno quanto il sospiro ed un gemito.

Fermo Immobile
In un danzar di salino e disperato artefatto,
Si include talvolta dolore,
Pervaso d’amore.

Si condensa lacrima e pioggia,
Brina e solchi lungo le gote rosa
Il profumo si irradia e gioca come fumo al vento

Nel ventre del cuore
Danza Amore su fragranti note,
Lieto sia il cuore Perso lui d’amore.

Crediti

Editoriale Febbraio 2021

Photography: Nick Mascioletti
Text: Andrea Tisci e Maria Giovanna Dionoro
Graphic Design: Michele Sarnataro