ACT N°1: una moda in movimento

ACT N°1: una moda in movimento

Luca Lin e Galib Gassanof, fondatori del brand Act N°1 a partire dal 2016, prendono parte a questa digital fashion week con un corto danzante diretto da Tommaso Ottomano, dando vita ad un’estetica unica.

L’ambientazione è quella della stanza di un museo d’arte: l’elegante suono del violino rompe il silenzio e parte lo show.

Il duo creativo composto da Luca Lin e Galip Gassanof porta in scena quella che potremmo definire un’opera in movimento che rappresenta alla perfezione l’essenza del brand: concettuale, artigianale, multiculturale, e rappresentativo di una storia.


Rouches, trasparenze, tulle caratterizzano la collezione e avvolgono le silhouette dei modelli danzanti che si muovono egregiamente sulle punte. Long shirt e tute attillate seguono i movimenti e le forme dei corpi e compongono una collezione totalmente incentrata sul tema della danza.

Lo show diretto da Tommaso Ottomano può esser considerato una sorta di viaggio in più atti.

Ad un tratto, infatti, l’atmosfera si incupisce e la musica si fa più tetra: il corpo di una donna, che sembra quasi una bella addormentata nel bosco, al centro della stanza, riceve gli omaggi floreali dei
visitatori e si risveglia dal suo sonno eterno.

Sul finale, ancora buio, e poi un’esplosione di tulle: abiti pomposi si prendono la scena e si stagliano sul palcoscenico della stanza in fiamme.

Ancora una volta i due designer Act N°1 mostrano di riuscire a fondere magistralmente le loro tradizioni e culture lontane, geograficamente e culturalmente.